Blog: http://TruffaKirby.ilcannocchiale.it

La Kirby è una setta?

Salve a tutti amici.
L'argomento di oggi può dal titolo sembrare quasi una barzelletta,vi assicuro non è così.
Ho deciso oggi di lasciar perdere gli argomenti semiseri e divertenti,per farvi vedere fin dove l'uomo può arrivare a distruggere se stesso pur di raggiungere un fine alquanto meschino,come sono i soldi,cancellando ogni residua traccia di umanità che alberga in lui.
Per farvi capire meglio,vi premetto che in ogni filiale Kirby,non appena entrati,troverete ad accogliervi una serie di cartelli "motivazionali" american style.
Cotesti cartelli,appesi su ogni centimetro libero della parete,recitano frasi ad effetto tipo:"Non lasciare che gli altri rubino i tuoi sogni" oppure "Se hai bisogno di una mano guarda in fondo al tuo braccio",o ancora"Molti per accontentarsi dell'argento non trovano l'oro.Punta al massimo"
Come avrete capito,l'azienda Kirby trasuda autostima da tutti i pori.
Bello direte voi,questa azienda oltre che darci "lavoro" ci aiuta a rafforzare l'opinione che abbiamo di noi stessi.
Questo è ciò che la Kirby come ogni buona sette tende a far credere.
Dietro questo mondo di iniezioni di autostima,promesse di viaggi in luoghi fantastici classe V.I.P.,macchine comperate con provvigioni miliardarie,si nasconde un mondo di marciume.
IL mondo del sepolcro imbiancato,decorato all'esterno putrefatto all'interno.
La rete tende a svilupparsi attorno a te non appena entri per il colloquio,attraverso i cartelli,continua a avvilupparti giorno dopo giorno tramite i metting,fino a cadere definitivamente non appenna decidono(dopo che gli hai dato nomi e nomi di amici e parenti)che non sei idoneo per questo lavoro,perchè sei un perdente.
Basta farsi un giretto sui vari forum e siti per consumatori,per verificare i giudizi che i Kirbysti riservano agli ex consulenti ed alle persone che non vogliono abbracciare la fede Kirby.
"Perdente""Fancazzista""Idiota".
Sono alcuni degli aggettivi più usati dagli adepti Kirby,mentre per loro il Messia Kirby ha promesso guadagni che vanno dai 95.000 euro al giorno fino all'apertura di una nuova filiale Kirby.
Tutto questo paradiso ha un rovescio,logicamente si tratta dell'inferno che alcuni sfortunati sperimentano nel momento che tanto per dare l'esempio,la direzione abbatte qualche "manager-dimostratore "poco produttivo.
Voglio citare poche frasi tratte dal libro di Michela Murgia "il mondo deve sapere",di cui vi è nel blog una recensione e vi consiglio di comperare.
"Anche qualche consulente oggi ha,suo malgrado,restituito il campionario.Da leggersi come:Perdente,non vendi,dacci il mostro indietro,bestia che non sei altro......." "il poveraccio quando è uscito era talmente sconvolto che ha avuto un collasso nervoso ed è stato necessario chiamare l'ambulanza per soccorrerlo......" "Che tipo di violenza emotiva,che pressione psicologica bisogna fare su un uomo di trent'anni,per farlo arrivare a vomitare in strada piangendo?Quanto deve arrivare a sentirsi merda un povero Cristo perchè non vende abbastanza aspirapolveri?"
Sarà questo l'argomento dei prossimi post,scaverò nel marciume per mostrarvi che tipo di violenza psicologica riescono ad istillare nella Kirby,e come ci riescono,portandovi anche una testmonianza interessante di uno dei cosiddetti "perdenti".
Una persona che a differenza di me ha creduto per diversi mesi nel "paradiso" Kirby,venendone poi disillusso.
Alla prossima volta
Luigi

Pubblicato il 19/9/2006 alle 12.15 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web