Blog: http://TruffaKirby.ilcannocchiale.it

La Kirby è una setta?Esperienza di vita vissuta

Salve amici.
Come promesso oggi vi posto un'interessante esperienza,di un ragazzo che si è lasciato sedurre dal mondo Kirby.
Come potrete notare all'inizio era anche lui infatuato,credeva veramente che quello fosse il lavoro della sua vita e che gli altri fossero solo degli svogliati.
Questa esperienza è interessante anche perchè mostra come i propietari delle filiali,quei benefattori dell'umanità tante volte lodati dai loro dipendenti in mistica adorazione,siano solo dei mascalzoni pronti a buttarti via non appena diventi inutile.
Sembrano propio i caporioni di una setta.
A voi il racconto per cui ringrazio C.W.
Faccio una breve premessa su chi sono.Mi chiamoC.V. ho 45 anni , in passato ho fatto mille lavori di giorno e di sera mi dedicavo alla mia più grande passione la musica.Non mi sono mai
formalizzato ho fatto l'operaio in alcune fabbriche della zona ho
fatto l'autista , e anche il consulente per diverse compagnie
assicurative.Nei primi casi mi hanno liquidato sempre senza nemmeno
un grazie,dalle assicurazioni sono venuto via io perchè non mi
piaceva il lavoro e lo ritenevo poco edificante per me stesso.A
settembre scorso mentre tornavo da una serata con il mio gruppo ho
avuto un incidente in macchina(si sà con la nebbia non si
scherza),per fortuna io non mi sono fatto nulla ma la macchina era
da buttare.Avevo anche lasciato il mio lavoro da consulente
assicurativo per i motivi che ho detto sopra.Con l'obiettivo di
racimolare quanti più soldi possibili per comprarmi una
macchina(almeno per spostarmi)ero alla ricerca di un lavoro.Leggendo
il giornale di annunci di lavoro più quotato della mia zona ho
trovato un annuncio che mi ha subito colpito in sintesi una grossa
multinazionale cercava personale in diversi settori da quello
commerciale a quello marketing a lavori da semplice impiegato.
Ho telefonato e quanto letto mi è stato confermato e fissato subito un
colloquio per il pomeriggio.Parlando con il titolare ho subito fatto
presente di non aver nessun titolo di studio e nessuna esperienza
per lavori di marketing e impiegato allora lui con tono sicuro mi ha
detto che mi avrebbe inserito,eventualmente fossi stato scelto,nel
settore commerciale.Dopo aver compilato una scheda nella quale mi veniva chiesto nome
cognome indirizzo num di tel quanti componenti ci sono nella mia
famiglia e un giochetto di logica mi ha chiesto come mi
definisco,gli ho risposto ambizioso e lui lo ha scritto sulla
scheda.Mi ha salutato dicendomi che se fossi risultato idoneo mi
avrebbero ricontattato entro 48ore.Ho aspettato in trepida attesa e la chiamata è arrivata.Al secondo colloquio mi ha parlato di promuovere un macchinario medico,che viene dall'america e che non si può pubblicizzare per via del coinvolgimento della N.A.S.A.La mia risposta è stata affermativa.Mi ha detto che però avrei avuto bisogno di essere formato e quindi per una settimana avrei dovuto seguire un corso.
Essendo senza macchina andavo a piedi la mattina e al corso eravamo in una decina
circa,vedevo ragazzini secondo me svogliati,il responsabile chiedeva
di fissare dimostrazioni con parenti , amici , conoscenti e loro non
lo ascoltavano.Io mi sono messo subito all'opera ho fissato
appuntamenti con tutta la gente che conoscevo,sono andato da tutte
le parrucchiere della zona e presentandomi come un agente Kirby
cercavo di fissare appuntamenti.Ho cominciato a girare come una
trottola,sempre disponibile qualsiasi orario qualsiasi città,mi
facevo prestare la macchina di mio padre perchè non potevo andare a piedi.Il responsabile mi prometteva che sarei diventato manager,e
che qualora avrebbe aperto una filiale sarei diventato responsabile
con ottimi guadagni.Pensai che quando l'ufficio avrebbe integrato i
miei appuntamenti con i suoi 3 promessi(anche agli altri ma che
all'inizio stentava a dare)la cosa sarebbe stata ingestibile allora
ho comprato un'agenda,mi sono fatto stampare dei bigliettini da
visita e acquistato un auricolare bluetooth per non rischiare di
perdere punti dalla patente visto che la macchina era fondamentale
in questo lavoro.Demo su demo,ma nulla finchè il responsabile per
stimolarci ci ha detto che chi avrebbe fatto una vendita avrebbe
guadagnato 280euro anzichè 190.Gli altri chiedevano nero su bianco
ma io credevo che fossero solo svogliati.Ho fatto la vendita,ho
chiesto visto le spese che avevo di anticiparmi la provvigione ma il
responsabile mi ha detto che la provvigione veniva pagata solo al
saldo del Kirby.Ok arriva il fatidico giorno della consegna.Mi metto
in giacca e cravatta emozionato come pochi arrivo a casa della
signora insieme al mio titolare e gli consegnamo il Kirby,la signora
paga.Arrivati in ufficio mi aspetto i miei 280,ma il titolare
scrivendo subito sulla lavagna difianco al mio nome il primo
pallino,lodandomi dicendomi che su di me ha grossi progetti,che
presto mi sarei potuto permettere auto lussuose e quant'altro mi da
190 euro scusandosi ma visto le difficoltà dell'ufficio in quel
momento non poteva darmi bonus inventandosi mille scuse di vario
genere. Ok accetto vista la prospettiva.Vedevo gli altri ragazzi,non
presentarsi ai meeting,prendere in giro il titolare e mi dicevo che
ero l'unico ad essere fatto per il Kirby che questo lavoro non era
per tutti come continuava a dire il titolare.Una sera erano le nove
e un quarto c'era una nebbia che non si vedeva nulla il titolare mi
chiama e mi chiede se voglio andare a fare una demo alle 22 in
montagna ,gli dico che c'è nebbia e lui mi dice che il Kirby non può
fermarsi davanti a nulla… Mi faccio prestare la macchina da mio
padre,vado faccio la demo ma la vendita non si concretizza.Nel
tornare,vista la nebbia fittissima ho un incidente,esco di
strada,distruggendo la macchina.Mio padre rimane anche lui a piedi,e l'indomani mi reco nel "mio" ufficio Kirby e spiego il tutto al
titolare, che dandomi una pacca sulla spalla mi dice di non
preoccuparmi e che quando avrò una nuova macchina per me le porte del Kirby sarebbero state sempre aperte.Gli chiedo una mano per
ricomprarmela,ma lui mi dice che non può aiutarmi in alcun
modo.Visto che ero l'unico venditore in attivo gli chiedo come
avrebbe fatto e lui con tale faccia tosta mi ha risposto che gli
appuntamenti creati dall'ufficio li avrebbe fatti lui,mentre i nuovi
arrivati-perchè i colloqui continuano sempre- avrebbero portato nomi
nuovi e fatto nuove demos.Me ne sono andato sbattendo la porta e
ricontattando quelli che mi avevano aperto gli occhi scusandomi,così
ho fatto con voi,non vi ho ascoltato e spero che pubblicherete
questa mail così da aprire gli occhi ad altri ragazzi.Per concludere
la mia esperienza in Kirby è durata 4 mesi.
Cordialmente C.W.
Alla prossima

Pubblicato il 23/9/2006 alle 10.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web